CONTATTACI

LINEA CLIENTI  skype: cinqueo

Vuoi ricevere sconti e novità?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Senza titolo-3

facebook
twitter
gplus
pinterest

Seguici

NewCondition6.47
In stock

La precocità della maturazione delle uve da cui si ottiene il vino dà il nome “Primitivo”. Di origine Croata, venne importato e coltivato delle zone di Gioia del Colle per poi essere prodotto in tutta la Puglia. L’Arpago è un primitivo coltivato nel territorio tarantino si presenta con un colore rosso rubino dai riflessi violacei che tendono a diventare color granato con l’invecchiamento, ha un gusto intenso e fragrante con sentori di frutti di bosco raggiungendo un gusto armonico e avvolgente. Questo Primitivo I.G.P., si accompagna con salumi stagionati, primi piatti con sughi robusti di carne, carni di maiale e agnello al forno o in umido, carni rosse e cacciagione con intingoli saporiti, formaggi ovini stagionati servito ad una temperatura di 18-20°C.DenominazioneARPAGO Tarantino IGP Primitivo RossoDati agronomicivitigni utilizzati: Primitivo (100%)zona ubicazione vigneti: Puglia – area di Manduria e Sava (Taranto)altitudine: 50 mt. s.l.m.tipo di suolo: argilloso di medio impastosistema di allevamento: alberello puglieseceppi/ha: 4.500resa uva q.li/ha: 80 q.liepoca di vendemmia: 2^ decade di settembreDati enologicivendemmia: raccolta e selezione manuale in cassettavinificazione: fermentazione con lunga macerazioneaffinamento: acciaio 10 mesi, bottiglia 2 mesiresa di uva in vino (%): 60estratto secco (gr./lt): 38,0acidità totale (gr./lt): 6,5ph: 3,60zuccheri residui (gr./lt): 3,5alcol svolto: 14,0% volCaratteristiche organolettichecolore: vino dal colore rosso rubino intenso con riflessi violacei da giovane che tendono al granato con l’invecchiamentoprofumo: bouquet intenso, pieno e fragrante con sentori di frutti di boscosapore: gusto armonico, di corpo, avvolgente, con lievi note dolciDati nutrizionali1 g di alcol = 7 kcal1 lt di vino secco a 10°C = 600 kcal1 g di zucchero = 4 kcalAltri datiabbinamenti: classico rosso ideale per accompagnare carni rosse, arrosti, selvaggina. Ottimo con formaggi stagionati e salumitemperatura di servizio: 18°-20°Cconservazione: in luogo fresco, al riparo dalla luce e da fonti di caloreformati disponibili: bottiglia lt. 0,750

ARPAGO-Rosso-Primitivo-Tarantino-IGP

<< 1 >>
logo-ipastini
17732.jpg145635713283632444.jpg1456357161088i_pastini_wine.jpg14563571979288_567.jpg14563581095613750_3048.jpg14563581606425379img_1493.jpg1456358247516
25723.jpg145635714866572365.jpg145635716878382176.jpg14563571813881312cantina.jpg14563581819439_111.jpg14563581977812040_2416.jpg1456358218435

Pastinum in latino era propriamente “zappa” e, in via derivata, “terreno destinato alla vite”. Così la zappa modellava il “cacalupo”, la piccola diga di terra necessaria per raccogliere l’acqua di Dio, in questa Apulia sitibonda, allora come ora. Mettere "il pàstino", in questa valle dal dolce profilo, è un’arte antica e difficile: piantare nella pietra "i vitigni" ad alberello della Verdeca, del Bianco d’Alessano e del Minutolo ed aspettare che fratello sole li maturi lentamente, è frutto di antica esperienza.

L’azienda vinicola “i Pàstini”, situata nel cuore della terra Valle d'Itria, la terra dei trulli, si sforza di mantenere la sapienza delle tradizioni anche con le moderna tecnica di vinificazione, riuscendo così ad ottenere quanto di meglio l’enologia pugliese sa produrre.


Gestita dalla famiglia Carparelli su una superficie vitata di 12 ettari con l’obbiettivo di recuperare e valorizzare i vitigni autoctoni: la Verdeca, il Bianco d’Alessano ed il Minutolo,varietà a bacca bianca che confermano l’antica vocazione viticola e i vini che se ne producono rappresentano l’espressione autentica e genuina.


I vigneti de “I Pàstini” ricadono tutti nel cuore di una zona geograficamente più caratterizzata della Puglia, il territorio della Valle d’Itria, più precisamente tra i comuni di Locorotondo e Martina Franca.


Questa zona da sempre è stata particolarmente vocata alla produzione di uve bianche delle varietà autoctone di Verdeca, Bianco d’Alessano e Minutolo di grande qualità.

Le vigne: Cupa, Rampone e Faraone sono posizionate da nord a sud, esposte, pertanto, al sole, dall’alba al tramonto, in un ampia vallata, collocata a 350 mt. s.l.m., osservabile dai rilievi collinari di Martina Franca (431 mt. s.l.m.) e Locorotondo (410 mt. s.l.m.).


La vallata beneficia di ventilazione costante da nord, che mitiga le calde temperature estive, garantendo una equilibrata escursione termica diurna, tale da consentire l’ottima qualità delle uve.

L’irraggiamento uniforme alla giusta escursione termica, la costante ventilazione,dunque, sono le prerogative che rendono tali uve perfettamente sane, le arricchiscono di sostanze aromatiche e danno magistralmente un ottimo rapporto tra acidità e zuccheri.


La selezione massale, eseguita in maniera ineccepibile da personale altamente qualificato nell’ambito delle varietà autoctone della Valle d’Itria, unitamente alle condizioni pedo-climatiche particolarmente favorevoli, permette, così, alla nostra Azienda di vinificare uve bianche uniche,che riversano la loro esclusività nelle caratteristiche  organolettiche dei vini, prodotti con l’orgoglio della tradizione più autentica.

Senza titolo-3

facebook
twitter
gplus
pinterest

TERMINI & CONDIZIONI

SERVIZIO CLIENTI​

© 2015. Cinqueò (Locorotondo).
All Rights Reserved.Diritti riservati.

Create a website